Livorno Città diversa

Riprendiamoci Livorno, diversamente dal solito

Le desaparecidas del PST BIC e di altre imprese

SCRIVE IL CONSIGLIERE MARCO CANNITO

LA VICENDA DELLE DONNE DESAPARECIDAS DEL PST BIC/SPIL E DI TANTE ALTRE EX-LAVORATRICI

C’è un grande disinteresse sulla vicenda e le donne del Bic, come su quelle di tante altre piccole realtà societarie o industriali, scomparse dalla scena politica-amministrativa.
La vicenda Bic però ha anche altri profili di interesse perchè, pur venendo da lontano, ha visto sacrificare delle professionalità per incubatori di impresa ed è inserita in Spil che mi risulterebbe la prossima Società partecipata del Comune che potrebbe fare la fine tipo Labronica Corse Cavalli o Aamps.

Di seguito la mail inviata da Cannito agli Assessori Martini e Lemmetti

Assessori,
non avendo più avuto informazioni rispetto alle lavoratrici del PST BIC, licenziate il 1/09/2014, mi risulterebbe che esse non hanno ancora ricevuto il TFR e, già gravemente danneggiate lavorativamente dalla vicenda, si sono dovute caricare dei costi legali per tentare di ottenere ciò che pur è loro di diritto e non viene corrisposto da un’azienda del gruppo SPIL, del quale il maggiore azionista è il Comune di Livorno. Dopo un primo tentativo di pignoramento andato a vuoto è stata depositata istanza di fallimento dal giugno 2015, ma putroppo ad oggi 2 udienze hanno prodotto solo rinvii e ora la terza udienza è stata fissata per il 20/04.
E’ corretta tale ricostruzione?
Pensa il Comune e come di intervenire sul punto in Spil?
Resto in attesa di un cenno di riscontro.

Cons. Marco Cannito
Capogruppo Gruppo consiliare Città Diversa
Comune di Livorno

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *